I prodotti AnimaBlu sono certificati dal CONSORZIO PRODUTTORI ITALIANI MATERASSI DI QUALITà

23 gennaio 2019

Rete e materasso devono lavorare in armonioso accordo.

Se il materasso è il cuore del sistema letto, la rete ne è il supporto fondamentale. Ecco come deve essere una rete corretta dal punto di vista ergonomico e funzionale

Se il materasso è il cuore del sistema letto, la rete ne è il supporto fondamentale. Anzi, dovremmo dire indispensabile. Come sosteniamo da tempo infatti, per quanto sia ottimale, scelto con cura e di qualità provata il tuo nuovo materasso, se il suo sostegno è una rete vecchia, sfibrata e magari deformata, non potrà sicuramente svolgere il compito preziosissimo per cui è stato progettato e per il quale ne hai deciso l’acquisto. E’ questo un presupposto tanto evidente, che ne puoi avere immediata percezione. Quando ti corichi, alla sera, fai fatica a trovare una posizione comoda, che ti consenta un dolce addormentamento? E quando credi di averla trovata, subito ti viene l’istinto di cambiarla, alla ricerca di maggiore comodità? E poi al mattino, al momento di alzarti, senti i muscoli preda di uno strano indolenzimento, oppure hai la schiena dolorante, come se fosse reduce da uno sforzo muscolare eccessivo? Beh, la diagnosi è facile: il tuo materasso nuovo sarà anche di ottima qualità, diciamo il massimo che ti sei potuto permettere, ma la rete su cui è appoggiato è semplicemente inadeguata.

 

 

 

Come deve essere allora una rete corretta dal punto di vista ergonomico e funzionale?

 

Diciamo subito che una rete giusta deve sicuramente garantire un buon sostegno, ma anche un corretto livello di flessibilità. La rete Animablu è costituita da doghe in legno curvato, progettate per offrire la necessaria resistenza alle pressioni esercitate; sono fissate al telaio in legno tramite giunti ad elevato coefficiente di elasticità. Grazie a questa soluzione le doghe sono libere di flettere in modo indipendente le une dalle altre e di adattarsi quindi alle singole variazioni di sollecitazione che i movimenti del corpo imprimono di volta in volta. Il materasso così non è lasciato solo nel suo gravoso compito di ammortizzare le singole variazioni di peso, ma viene accompagnato in maniera armonica dal lavoro delle doghe, che contrastano e bilanciano i suoi movimenti. In più, la rete matrimoniale ha nel suo centro uno speciale supporto per le doghe dotato di sfere elastiche a portanza differenziata. Il vantaggio è duplice: la parte lombare e la schiena hanno un sostegno più robusto rispetto alle altre zone, e inoltre ognuno dei due partner può godere del proprio comfort senza subire i sobbalzi e le flessioni causate dall’altro.

 

Concludendo, possiamo ribadire un concetto mai chiarito abbastanza.

Il complesso materasso-rete deve costituire un sistema armonico in grado di ottimizzare il comfort indispensabile per il buon sonno. Sia il materasso che la rete infatti sono due strumenti molto evoluti tecnologicamente negli ultimi tempi, ma proprio perché hanno raggiunto prestazioni impensabili fino a pochi anni fa per essere sfruttati a pieno devono essere messi nelle condizioni di lavorare al meglio: i benefici di un materasso a portanza differenziata, in grado cioè di sostenere correttamente le varie zone del corpo perché risponde in maniera diversa alle varie sollecitazioni, vengono del tutto compromessi se appoggiato su una rete che ne altera la forma o lo fa sprofondare. Così come una rete nuova e perfettamente equilibrata non può annullare i problemi di un materasso vecchio e pieno di avvallamenti. Oggi si può dormire in un modo estremamente confortevole, a patto però che gli elementi chiave del sistema letto, materasso e rete, siano nelle stesse condizioni di integrità e del medesimo livello di qualità.



Torna a tutti gli approfondimenti

Scopri i prodotti Animablu

Accedi con la tua email

Password dimenticata? Richiedila

Powered by WhyNet srl

Art Direction GuizArt

promo newsletter